Robust Porter

Contrariamente a tutti gli altri stili di birra la Porter non è l’evoluzione di altre birre, ma è stata studiata appositamente per soddisfare gli specifici bisogni dei consumatori.

Ebbe origine a Londra nel XVIII sec. Divenne molto popolare tra i porters, gli scaricatori di porto che operavano lungo il Tamigi, e da cui prende il nome. Ampiamente esportata nell’800 prima di declinare intorno alla Prima Guerra Mondiale e sparire negli anni ’50. Fu re-introdotta a metà anni ’70 con la nascita delle birre artigianali.

E’ una birra scura con complesse caratteristiche date da malto tostato, luppolo e fermentazione. Si presenta con una schiuma moderata e densa, il sapore di malto rivela un secco carattere tipo caffè e cioccolato derivante da malti tostati, con corpo medio-pieno e con carbonatazione moderata

Ingredienti: acqua, malto d’orzo, fiocchi d’orzo, luppolo (naturalmente inglese), lievito. Con una graduazione alcolica di 5.5%. Servire alla temperatura di 10-12C°

Il nome PANDORA perché viene associata alla Luna pastore del pianeta SATURNO.
Consigliamo di assaporare questa ale in momenti di contemplazione, dopo una lunga giornata in un momento di meritato riposo, come usavano fare gli scaricatori di porto che operavano lungo il Tamigi I porters (appunto), a Londra nel XVIII secolo.
Accompagna piatti a base di carne, tipo manzo brasato o di pesce, tipo crostacei e poi si consiglia di abbinare l’amaro di una Porter alla dolcezza di una torta di frutta.